Si è da poco conclusa una lunga striscia di impegni in campo nazionale per il settore salvamento della nostra società. dal 24 al 31 maggio nella consueta location per la disciplina, lo stadio del nuoto di Riccione e successivamente nelle spiagge di Misano Adriatico sono andati in scena sia i campionati assoluti in vasca e in mare che i campionati italiani di categoria in mare. Campionati che hanno fatto da spartiacque della stagione visto il periodo di svolgimento, con un peso specifico molto elevato non solo per i titoli in palio ma soprattutto perché valevoli come selezione degli atleti delle nazionali Youth e Assoluta che andranno ai prossimi campionati europei di specialità.

Gioie e dolori per la nostra nutrita spedizione, come sempre poi nello sport. Gioie derivanti dai risultati, alcuni attesi e confermati altri inaspettati, i dolori purtroppo per gli infortuni che hanno limitato il potenziale sia dei ragazzi coinvolti che la classifica di società. 

L’infermeria ci ha restituito 4 atleti infortunati, la prima a dare forfait in pratica all’inizio di questa avventura è stata Melissa Giordano con una doppia frattura ad un dito della mano che non le ha consentito di giocarsi in nessun modo le proprie carte sia per le classifiche che per la convocazione in nazionale youth, Sofia Belli anche lei frattura ad un dito della mano, Tommaso Lo Bue che dopo essersi infortunato all’inizio della prova staffetta in mare ha voluto concludere comunque la sua prova, finendo al pronto soccorso con clavicola e sterno fratturati, Anna Maria Panzeca anche lei stoicamente ha concluso la sua prova in mare finendo sdraiata dopo la linea del traguardo con un problema muscolare che la terrà lontano dall’attività per un mese. Lacrime e rabbia ovviamente, ma tutti i ragazzi oltre a ultimare nelle prove al dilla degli infortuni, sono rimasti a fianco dei compagni per incitarli e sostenerli. Spirito questo che sicuramente li farà tornare ancora più affamati e competiti.

Le gioie per i risultati dicevamo, quelli attesi e fondamentalmente confermati (cosa non facile nello sport) di Masha Giordano nuovamente ai vertici del salvamento nostrano sia in vasca che in mare, corona una 8 giorni di gare oltre a medaglie e risultati con la chiamata per la nazionale assoluta, inaspettati ma non troppo quelli di Ilaria Cipolletti che a suon di prestazioni di prestigio e medaglie si guadagna la prima convocazione nella nazionale giovanile. Se le due convocazioni nelle nazionali delle nostre atlete sono le classiche ciliegine sulla torta, la farcitura sono tutte le medaglie, i piazzamenti e l’impegno messo da tutti gli atleti, di seguito i risultati:

 

Lancio della corda assoluti

2° Crescimbeni Andrea-Giardini Paolo

 

100 Manichino pinne e torpedo F assoluti

3° Masha Giordano 

4X25 Manichino assoluti

3° GIORDANO Masha – CHIARAVALLI Ginevra – PASQUALI Carlotta -CIPOLLETTI Ilaria 

 

50M TRASPORTO MANICHINO assoluti

2°  CIPOLLETTI Ilaria

3° GIORDANO Masha

 

50M Trasporto dall’acqua con pinne assoluti

3° GIORDANO Masha

 

100M Trasporto manichino assoluti

1° CIPOLLETTI Ilaria

 

90m sprint assoluti

2° FIORUCCI Martina

 

Classifica Overall Piscina e Mare Assoluti

2° GIORDANO Masha

 

Bandierine 

1° TERENZI Davide cat. Junior

1° IERARDI Valerio cat. Ragazzi

2° PAPI Matteo cat. Ragazzi

1° FIORUCCI Martina cat. Junior

 

Staffetta Torpedo

1° CIPOLLETTI Ilaria-PASQUALI Carlotta-TALMAZAN Beatrice-PIEROTTI Ludovica cat. Cadette

3° GIARDINI Paolo-FIORENTINI Edoardo-CALIMA Simone-PAPI Matteo cat. Ragazzi

3° DE VITO Nicholas-TERENZI Davide-IERARDI Valerio-BANARI Andrea cat. Junior

3° D’ASCIENZO Manuel-GIORGETTI Mario-NIKA Manuel-IERARDI Francesco

3° GIULIANI Erica-GIORDANO Masha-BERTUOLA Chiara-CHIARAVALLI Ginevra

 

Staffetta Tavola Ragazzi

3° GIULIANI Erica-MORELLI Vittoria

 

90m Sprint Junior

2° FIORUCCI Martina

 

medaglie ma non solo, anche tutti i piazzamenti degli atleti impegnati a partire dagli esordienti A fino ai senior che hanno contribuito ad essere nuovamente tra le società di vertice nel salvamento acquatico. 

Risultati frutto dell’impegno quotidiano dei ragazzi negli allenamenti e delle famiglie che li supportano, con lo sguardo già ai prossimi impegni quelli della fase estiva del calendario con un campionato regionale e un campionato italiano nel mirino, per mettere a segno i colpi decisivi per la conclusione della stagione 2022/2023.

Share This